Rifugio "Valomagna" - Subbiano (AR)

Descrizione

Il rifugio Valomagna è una stupenda struttura rurale in pietra arenaria, al centro di una vasta area di pertinenza, prativa e godibile. E’ situata a circa 1000 metri di quota, sulle pendici dell’Alpe di Catenaia (montagna posta tra le valli dell’Arno e del Tevere) e all’interno della foresta demaniale omonima. Il luogo è incantevole, grazie alla quota, all’esposizione meridionale che determina una notevole luminosità) e al vastissimo panorama, con la città di Arezzo sullo sfondo e il cono vulcanico del Monte Amiata a chiudere l’orizzonte.

Al piano terra la struttura è dotata di ampio salone polivalente, che comunica con una saletta più piccola. Il salone viene utilizzato sia come sala da pranzo che come spazio polivalente. La struttura dispone di un ampio loggiato coperto, utilizzabile per mangiare all’aperto e per altre attività ed è dotato di un’ampia cucina di tipo industriale completamente accessoriata.

Le camere, piuttosto grandi, sono sei per un totale di 40 posti letto.

I bagno sono distribuiti sui vari piani, e i servizi per portatori di handicap sono al piano terra. L’impianto di riscaldamento è autonomo a gas GPL oltre ad un grande camino a legna che consente l’apertura della struttura tutto l’anno. Gli spazi esterni di pertinenza sono costituiti da 8 ettari di prato e bosco.

Capacità Ricettiva

Posti letto n: 40

Servizi

  • Sala da pranzo polivalente

  • Loggiato coperto

  • Cucina industriale

  • Servizi al piano terra per portatori di handicap

  • Impianto di riscaldamento autonomo a gas GPL

  • Grande camino a legna

  • 8 ettari di prato e bosco

Periodo di apertura

La struttura è riscaldata e fruibile tutto l’anno

Attività

  • Educazione ambientale con il CEA del territorio gestiti dalla Coop La Macina Terre Alte

  • Escursioni a piedi sui sentieri dell’Alpe di Catenaia, ai Prati della Regina, al Greppo dei Ciuffi, all’Eremo della Casella (posto sul crinale), a La Verna, al Monte Pratomagno (necessari mezzi per lo spostamento), al Monte Falterona (necessari mezzi per lo spostamento) e nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi (necessari mezzi per lo spostamento).

  • Startrekking e visione di notte delle stelle, escursioni in Mountain Bike.

  • Visita ai musei del territorio (ecomuseo del Casentino) e delle città e borghi di Arezzo, Bibbiena, Poppi, Romena, Castiglion Fiorentino, Cortona, Lucignano, Monterchi, Sansepolcro, Citerna, Città di Castello.

  • Visita guidata alla Riserva Naturale di Ponte a Buriano sull’Arno e al Lago Trasimeno.

  • Partecipazioni alle manifestazioni/sagre del territorio. Elenco da richiedere di volta in volta al personale della struttura di ricezione o da trovare nei siti comunali della zona

Come arrivare

Da Arezzo si prende la statale per il Casentino (SS 71 Umbro Casentinese Romagnola). Circa 10 km dopo Arezzo si raggiunge il bivio per Falciano, che si supera continuando a salire. Si giunge ad un piccolo impianto eolico e poco dopo ad un bivio. Si va quindi a sinistra, fino ad un bivio successivo, dove la strada diventa bianca e si scende a sinistra per poche centinaia di metri, giungendo alla struttura.

La strada per raggiungere il rifugio può essere percorsa con auto, pulmino o pullman. La strada è asfaltata tranne un piccolo tratto di poche decine di metri.

Info e prenotazioni

Richiedi Info

Ultime notizie

Soft Rafting

È on-line il sito web La Macina

esperienze outodoor...a portata di click
Leggi

Il “trek and food”, la novità La Macina per l’estate 2020

Parte la 29° stagione di Camminare in Appennino, la rassegna di escursioni targate La Macina Terre Alte, per un turismo outdoor di qualità sui monti dell’appennino pesarese. Sono 3 le prime escursioni organizzate tra giugno e luglio con la novità del “trek and food” in collaborazione con alcuni ristoranti del ...
Leggi

Sulla Via di Francesco

Vivere la spiritualità all'aria aperta.
Leggi

Un pieno di avventura con il nuovo catalogo La Macina 2020

48 pagine di pura avventura outdoor
Leggi

25/26 luglio – Open week end a Casanova: Trekking e Avventure in Casentino

Riparte la stagione estiva anche al Rifugio Casanova di Badia Prataglia nelle foreste casentinesi. Aldo e lo Staff del Rifugio stanno approntando le ultime sistemazioni con le piccole opere di manutenzione necessarie e confrontandosi sui programmi 2020. Quali le novità? Semplicemente la cordialità del personale Casanova, unità alla buona cucina ...
Leggi