Consorzio Terre Alte - Ente Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi  - Unione dei Comuni Montani del Casentino - presentano:

SPECIALE PROGRAMMA
ACCOGLIENZA SCOLASTICA PER TUTTI
NEL PARCO NAZIONALE DELLE FORESTE CASENTINESI: a.s. 201
7.2018


Il Consorzio Terre Alte, l’Ente Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna e l’Unione dei Comuni Montani del Casentino, sono lieti di presentarvi le proposte per le scuole di ogni ordine e grado “Ecosoggiorni in Foresta per Tutti”.

Proponiamo esperienze di educazione ed interpretazione ambientale, di facile accesso (anche economico) in ambiente naturale.

L’approccio inclusivo di tutto l’ecosoggiorno ha come obiettivo il diritto di tutti ( anche dei ragazzi con bisogni speciali) a partecipare all’esperienza.
€ 46,00 una notte – due giorni di attività – tutto compreso al CEA Rifugio Casanova di Badia Prataglia (Poppi – Ar). Accesso in ordine di prenotazione fino ad esaurimento risorse.


In allegato il progetto
"un parco per tutte le età e lettera di adesione di Adesione (pdf 0,4 Mb)


Per info e prenotazioni:

CEA Rifugio Casanova -laboratorio integrato per la sostenibilità –
52014 Badia Prataglia (Poppi – Ar)
telefono 366 5849069 / 344 1577936 / 0575 559897
E mail
casanova@rifugionelcasentino.it
Sito web
www.rifugionelcasentino.it



DOVE OPERIAMO:

IL PARCO DELLE FORESTE CASENTINESI

Le Foreste del Casentino (Parco Nazionale) e del crinale romagnolo costituiscono uno degli ambienti forestali tra i meglio conservati d’Europa. La foresta si estende, come una coperta, a cavallo dello spartiacque tosco romagnolo e ricopre per intero i fianchi dei monti, i profondi valloni e anche il fondo delle vallate più prossime al crinale, entro le quali scorrono spumeggianti corsi d’acqua.
In pochi altri posti nel continente può capitare di camminare per ore tra abeti che sembrano toccare il cielo, (alti ben oltre trenta metri) e tra faggi colonnari che sembrano reggere il mondo con i loro rami e le radici possenti. Un mondo a tratti primordiale, fatto di muschio, di funghi, di nicchie tra le rocce, di alberi secolari squarciati dal tempo, il cui interno dà rifugio e riparo. In questo mondo soffice e ovattato vivono numerosi gli animali della foresta europea, alcuni minuscoli, altri muscolosi e possenti. I grandi cervi vagano tra i boschi in cerca di zone libere dove alimentarsi.
E nella foresta due luoghi d’eccezione, due santuari tra i più famosi al mondo: il Monastero di Camaldoli, col celebre Eremo, e il convento de La Verna, posto sulla sommità di uno sprone roccioso.

 

 

 

Gestione Turistica La Macina - Via Pianacce 1 , 61041 Acqualagna (PU) Tel. 0721.700226 Cell. 335.1230615
casanova@rifugionelcasentino.it - aldo@lamacina.it